Twilight arriva nei cinema italiani il 26 novembre!

«Twilight» (la cui trama è venuta in sogno all’autrice Stephenie Meyer il 2 giugno del 2003) è già cult per ragazzi e famiglie.
 Al primo libro ne sono seguiti altri tre, «New Moon», «Eclipse» e «Breaking Dawn», uscito proprio ieri nelle librerie italiane (Fazi editore).Ora,il successo del primo romanzo «Twilight» si spera venga ripetuto sui grandi schermi con l’ononimo film diretto da Catherine Hardwicke, interpretato da Kristen Stewart e Robert Pattinson che dal 21 novembre sbarca in oltre 500 sale italiane.
 Ieri il Festival di Roma ha presentato in anteprima mondiale  soli 15 minuti del film ed è stato acclamato clamorosamente dalla critica tanto che i biglietti sono stati esauriti in tre ore.
Il film (come il romanzo) parte dal classico dei classici della mitologia antica ovvero il mito della Bella (la protagonista Isabella Swan interpretata dalla Stewart)e la bestia (il vampiro Edward Cullen interpretato da Pattinson) che da sempre inscena un connbio tra bene e male che scoppia in un amore passionale che coinvolge tutti gli spettatori e/o lettori ed è proprio questo che caratterizza sia il libro che il romanzo: quel sano "amore impossibile" che non sempre e facile ritrovare nelle ultime trame dei film odierni.
«Al provino si sono presentati 5mila ragazzi – ha detto ieri la regista che per realizzare i sequel aspetta i risultati del box office -. Ma per la scelta definita ho invitato a casa Robert e Kristen per vedere se potessero funzionare a livello chimico. Ai ragazzi piace molto l’idea che il pericolo arrivi dall’interno della coppia e la tensione è continua. In Usa l’interesse per il best seller era soprattutto da parte delle ragazze, ora ci sono gruppi di fan di 70 anni e delle mamme, le Twilight’s Moms».
Per Pattinson «c’è molto Luke Perry nel mio personaggio – ha spiegato riefendosi a "Buffy l’ammazzavampiro" -. La cosa più interessante di Edward sono i suoi cambi d’umore, per tanto tempo non ha provato emozioni, ha 108 anni, un aspetto adolescenziale e per 80 anni non ha provato sentimenti: poi, arriva l’amore e lo travolge. Se dovessi rifare Edward mi piacerebbe però che il personaggio diventasse più cupo, magari in preda a pulsioni omicide». 
Da un tipo cosi’ meglio starne alla larga ma non è cio’ che pensa la Stewart riferendosi al suo personaggio «ma viene sopraffatta da una forza più potente di ogni logica,Bella è braccata dai vampiri cattivi e trova protezione da Edward, nella sua famiglia di vampiri buoni».

Bisogna solo aspettare i risultati del box office mondiale per sapere se il film ricevera’ l’attenzione e l’interesse che ha destato la collana di romanzi di Stephenie Meyer.

(Andrea Pasqualetti)

Questa voce è stata pubblicata in TV News. Contrassegna il permalink.

Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...